Disturbi alimentari

Ieri, 30 settembre, ho ricevuto una notizia shock. Una mia affezionata amica, soffre di bulimia, cosa che va avanti ormai da qualche tempo. Quando mi hanno cominciato questa notizia non volevo crederci, ma vederla sdraiata, priva di sensi su una barella, mi ha spezzato il cuore. Era così inerme, così fragile ed io non potevo far nulla. Non potevo perché lei soffriva, ma non voleva aiuti, non voleva nessuno a fianco a se, tanto da arrivare a rispondere “sto benissimo” appena una persona che non la vedeva da tanto tempo, le chiedeva informazioni per riprendere i contatti. Una ragazzina così piccina, non deve stare così male, non merita di lacerarsi da sola. Un’amica così, io non voglio perderla

Advertisements

Il mondo dei fashion blogger

Ad oggi esistono, grazie alla tecnologia, mille modi per rimanere in contatto, per un confronto immediato, per tenere sotto controllo l’economia, ma sopratutto per farla girare. Questo è reso possibile anche dalla presenza dei social media. Essi infatti sono fondamentali per promuovere un qualsiasi tipo di invenzione o evoluzione. Vengono utilizzati sopratutto nel campo della moda, ovvero il mio campo, nel quale si usa pubblicare foto ritraenti gli abiti che si indossano. Queste foto, se piaciute al pubblico di internet, vengono tempestate di like e i proprietari del social, vengono seguiti da tante persone che si ispirano ad essi. Secondo me però, non bisogna cadere nella banalità. Infatti, a parer mio, il trucco sta nel fatto di individuare il proprio stile e rielaborarlo secondo la propria personalità. Solo così si potrà essere originali! Ma la cosa fondamentale, che sta alla base dell’identificazione del proprio stile, è l’essere se stessi ed esprimere i propri pensieri e le proprie idee, senza aver paura di una possibile critica altrui. A riguardo, sono proprio le critiche che aiutano a crescere e maturare.

Then, love yourself!!

Bye🎀